Lettere agli iscritti

Vercelli, marzo 2009

Oggetto: Le ragioni della CGIL

Alle iscritte e agli iscritti

Il nostro Paese, come tutto il mondo è attraversato da una crisi straordinaria, la CGIL dice che per contrastarla, per non rassegnarsi ad un futuro più povero, più precario e con meno lavoro, servono provvedimenti straordinari:
-    meno tasse sul lavoro e aumento delle pensioni
-    più ammortizzatori sociali e cassa integrazione anche per i precari
-    investimenti a sostegno all’industria
-    intervento pubblico a tutela delle protezioni sociali

Questi sono gli interventi straordinari chiesti al Governo. La risposta è l’accordo separato, che divide i sindacati con l’obiettivo di isolare la CGIL e non serve a contrastare la crisi, perché:
-    prevede e programma la riduzione della tutela dei salari
-    riduce il ruolo e la forza del contratto nazionale
-    non allarga la contrattazione di secondo livello: territoriale e aziendale
-    limita il diritto di sciopero garantito dalla Costituzione.

Come sindacato dei pensionati della CGIL, condividiamo la posizione della confederazione,
appoggiamo e partecipiamo alle iniziative assieme ai lavoratori attivi promosse dalla CGIL, che sono coerenti con quanto da tempo perseguono unitariamente i sindacati dei pensionati:
Estendere la “quattordicesima” dell’accordo anche alle pensioni oltre  i 700 euro mensili
Un nuovo meccanismo di perequazione al costo della vita e recuperare il drenaggio fiscale.
Più detrazioni fiscali e la possibilità di detrarre le spese sanitarie anche per gli incapienti.
Approvare la legge sulla non autosufficienza.
Più risorse agli Enti locali per assicurare servizi sociali adeguati e efficienti.
Contrastare la privatizzazione della Sanità e la riduzione dello Stato sociale.

Noi vogliamo che su questi argomenti possano dire la loro i cittadini che lavorano, i disoccupati, i precari, i pensionati; noi dello SPI andremo a Roma il 5 marzo prossimo a sostenere le nostre ragioni, mentre la CGIL tutta, pensionati compresi, si sta preparando per una grande manifestazione nazionale a Roma il 4 aprile 2009.
Per illustrare meglio i nostri obiettivi e raccogliere l’opinione dei cittadini, organizziamo pubbliche assemblee a:
Villata              il giorno 9 marzo dalle ore 15 presso la Società operaia
Borgovercelli                 10 marzo dalle ore 15 presso la Società operaia
Crescentino                   11 marzo dalle ore 15 presso la sede CGIL
Trino                              12 marzo dalle ore 15  presso il Circolo SOMS “Il Ritrovo”
Gattinara                       13 marzo dalle ore 15 presso il Circolo ARCI“Luigi Faglia”
Livorno F.                     13 marzo dalle ore 15 preso la Sede CGIL
Santhià                          16 marzo  dalle ore 15 presso la Casa di riposo Comunale
Varallo                          17 marzo dalle ore 15  presso la Comunità Montana Valsesia
Borgosesia                     18 marzo dalle ore 15 presso  Centro Sociale via Giordano
Vercelli                          19 marzo dalle ore 14,30 presso  Camera del Lavoro via Stara

Cordiali saluti.                                                                               La Segreteria provinciale